VENEZIA

E' come se tutto si fosse

fermato da sempre:
la laguna che ti culla
in un torpore di secoli,
ti vizia, t'illude.
Così come sempre
tu vivi di ricordi.
Rifiuti di patteggiare col tempo,
silente.
Intaccata ma fastosa ti sgretoli
poco alla volta.
Dal verde opaco ristagno
emergi
avvolta in una patina preziosa
viva
in una vita passata.
Indisturbata consumi
il tuo sonno
nell'attesa
e sogni lo scintillio delle armi.

0 commenti: