I piú begli anni della nostra vita

I piú begli anni della nostra vita

Sono passati

ma spero ancora

che ritornino

lasciandoci imbarcare in quel porto

della giovinezza che non c’é piú

Il nostro destino

Sei stata la donna dei miei sogni

Durante il nostro percorso

Adesso non ho più sogni

In questo sterile cammino

Cerco solo di allontanare

Il destino finale

E di perseguire piccoli interessi

Ma osservo sempre il cielo, non più le stelle

Quando viene l'estro......

e gli dei ti danno la forza di esprimere i tuoi sentimenti


senza che quel velo di involuzione cerebrale abbia il sopravvento


allora sogni le tue donne, cieli infiniti e quel che la vita ti potrà ancora offrire


prima del grande salto

A cena con Fabullo

Mio caro Fabullo

vedrai che bella cena a casa mia,

tra pochi giorni,

sempre se lo vorranno gli dei.

Ma devi portare tu un gustoso ed abbondante pranzetto ed

anche una bella ragazza

cosí come anche vino, sale e risate!

Vedrai che piacere mio caro.

Purtroppo, il tuo Franceschino

possiede un borsellino

pieno di ragnatele.

In compenso riceverai i segni della mia sincera amicizia,

ma anche una cosa elegante e speciale: un unguento che regalarono

alla mia donna Veneri ed Amorini!

Cosí quando ne sentirai l’odore pregherai gli dei di diventare tutto naso

Incendio incantato

Un declino irreversibile

Ma non tutti i guai vengono per nuocere

Perchè tu sei ancora bellissima

E mi curi l'anima

Non il corpo che brucia ancora di desiderio

CHARLOTTE

La...principessina

Una pupina

Che bellina questa principessina

Charlottina

ma....assomiglia a Silvana... la mia piccola cugina

La madonna di Arezzo

Una madonna

La madonna di Arezzo

Se Leonardo si svegliasse

altro che Gioconda

Solo per la sua bellezza, i suoi modi, il suo garbo dovreste venerarla

ed invece voi invidiosi farisei odiate quella fantastica dolce madonna