A TE GIOVANE POETESSA

vanno questi miei versi ormai senza rima
come rose cristallizzate dal tempo
come ricordi ormai passati
come sogni pazzeschi fatti durante le ultime ore della sera
ronfando su una vecchia poltrona
ma che fanno rivivere una giovinezza ancora presente nella mente
ma castigata nel corpo
a te giovane gemma che spunta dalla primavera del tempo

0 commenti: