EBBREZZA


E' buio. Or s'è infranta
contro le livide strade
la pioggia; e già s'è spenta
tra le luci delle bianche case.
Ritorna quasi una calma,
calma d'oblio sereno.
Il suo profumo impregna l'aria,
ridona la pace alla natura
che forse non ha la forza
ancora di rianimarsi.
E, l'aria, ancora madida,
penetra nell'animo,
quasi esso la possa respirare.
Sento una gioia diversa,
una gioia fugace,
che s'affida all'ebbrezza del luogo.

0 commenti: